Anpi Soverato sostiene l’Esuberante.it: “Sì al pluralismo per un’informazione libera e professionale”

0
662
Anpi

Ieri pomeriggio, insieme a tanti altri iscritti dell’Anpi, ho assistito alla presentazione del nuovo quotidiano Soveratese online “L’esuberante.it”. Come Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) Sezione di Soverato, vogliamo anche pubblicamente fare un grande in bocca al lupo di buon lavoro alla Redazione tutta e alla sua Direttrice Teresa Pittelli.
La libertà di parola è stata, è e sarà sempre sotto attacco: da destra, da sinistra dal centro. Nell’ANPI troverete sempre un alleato convinto alla difesa, alla libertà e al diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero, come recita l’art. 21 della Costituzione Italiana nata dalla Resistenza.
Ricordando sempre le parole di un grande Partigiano, già Presidente della Repubblica Sandro Pertini: “Dietro ogni articolo della Costituzione stanno centinaia di giovani morti nella resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi”.
Nel difendere la Costituzione, significa difendere la Repubblica e la libertà. In questo momento in quasi tutto il Medio Oriente chi pensa liberamente rischia di subire conseguenze o di essere ucciso. Lo stesso succede in Bangladesh, in Pakistan, in ampie parti dell’Africa. Negli ultimi anni lo spazio pubblico per il libero pensiero in Russia si è ristretto. In Cina la libertà d’espressione è monitorata dallo Stato.
Noi riteniamo che la libertà d’espressione sia alla base di tutte le libertà. Senza libertà di parola, la democrazia è un’impostura. Ogni libertà che possediamo, è nata perché è stato possibile pensarla liberamente, discuterne liberamente, scriverne liberamente, grazie alla lotta di Liberazione e alla cacciata della dittatura fascista. La rete oggi ovviamente offre possibilità straordinarie per la libertà di parola. Ma allo stesso tempo ci ha indotti, in parte, su un terreno accidentato e inaspettato. Negli ultimi anni in Italia gli spazi democratici e di partecipazione si sono sempre di più ristretti. Gli effetti sono quelli di una diminuzione della partecipazione dei cittadini alle varie tornate elettorali molto preoccupante, che mettono in discussione la tenuta democratica del Paese.
Questo è il motivo per la quale, pur essendo favorevoli al superamento del bicameralismo perfetto, siamo nettamente contrari ad un Senato di nominati e non eletto dai cittadini. Questa riforma, unitamente alla riforma elettorale, tende a diminuire ancora gli spazi di democrazia e partecipazione dei cittadini, (com’è successo per le Province, che sono dove erano, non eletti dai cittadini ma, auto nominati dalla “casta politica”) alla vita pubblica, in netto contrasto con l’art. 1 della Costituzione secondo qui “la sovranità appartiene al popolo”. Alla luce di ciò, ben vengano spazi e presidi democratici di partecipazione e informazione come “L’Esuberante.it”.
Per la professionalità e la serietà dimostrata sul campo siamo convinti che, siete e resterete liberi di esercitare il ruolo di “cane da guardia” su chi esercita il potere governativo a tutti i livelli, e di una libera informazione. In questo bel cammino che avete intrapreso, portate con Voi le rinomate parole di George Washington: “Se saremo privati della libertà di parola, allora, muti e silenziosi, potremo essere condotti come pecore al macello”. Il nostro compito primario rimane quello del valore della memoria, ma ci battiamo ogni giorno per la legalità e contro la corruzione. Non ci può essere libertà senza legalità. Ci auguriamo di avervi al nostro fianco su questi valori che l’Anpi a pieno titolo rappresenta in quanto anche “Ente morale”. Buon lavoro.

Fausto Pettinato
(Presidente sezione ANPI Soverato)