Volley Soverato annienta la corazzata Pesaro e scala la classifica

0
242
A2
foto: Fabio Lombardo. Noi siamo il Soverato

Colpaccio del Volley Soverato. La squadra di coach Stefano Saja rifila un secco tre a zero al Mycicero Pesaro, vicecapolista del Samsung Gear Volley Cup A2 e corazzata costruita per salire direttamente in serie A1. Una gran bella partita da parte di Manfredini e compagne che non hanno lasciato scampo alle avversarie che, in alcuni frangenti del match, non hanno visto la palla. Una prova superlativa per la squadra del presidente Matozzo che conquista così la quarta vittoria consecutiva e continua la scalata in classifica.

Veniamo al match. Le padrone di casa scendono in campo con il sestetto che ha espugnato Settimo Torinese con Demichelis al palleggio e Manfredini opposto, al centro la coppia Bertone – Travaglini, in banda Karakasheva e Zanotto con libero Bisconti. Dall’altra parte coach Bertini risponde con la diagonale Di Iulio – Kiosi, al centro Mastrodicasa e Olivotto, martelli l’esperta Santini e Degradi con libero Ghilardi. In un “Pala Scoppa” gremito con gli “ultras” che dalla curva sostengono sin dalle prime battute le proprie beniamine, le due squadre danno subito battaglia in campo con Pesaro che su errore di Manfredini si porta 1-4 tentando di scappare subito. Poco dopo attacco fuori di Kiosi, errore di Mastrodicasa e squadre in parità 5-5; in queste prime le marchigiane sbagliano qualcosa in attacco e Soverato ne approfitta portandosi sul 9-7 con il primo time out chiesto da coach Bertini.

Mani fuori di Karakasheva e le ioniche allungano 11-7 con il pubblico che sostiene a gran voce la squadra di coach Saja. Mini break della vice capolista e squadre di nuovo vicine nel punteggio con le calabresi avanti 13-11 ma è parità sul 16-16 grazie a Kiosi per le ospiti. Entra Caravello per Zanotto e sul 17-18 coach Saja chiama il suo primo time out; contrattacco delle biancorosse che vanno avanti 20-19 e arriva questa volta il time out per Mycicero. Fasi decisive queste del primo set con Manfredini che porta sul più due le padrone di casa, 22-20. E’ sempre l’opposto del Soverato a portare 23-21 il Soverato che và al servizio con la bulgara Karakasheva e Zanotto mette a terra la palla del 24-22 con due set point adesso per le locali che chiudono subito 25/22 con errore al centro di Olivotto.

Equilibrio ad inizio secondo set con Pesaro che conduce 3-5 e poco dopo la squadra di coach Bertini è avanti di quattro lunghezze, 6-10 con tempo chiesto da Saja. Al rientro gran muro di Bertone e svantaggio dimezzato, 8-10 prima dell’errore di Kiosi con Soverato vicino alle avversarie 9-10; pallonetto di Manfredini e nuova parità 10-10 con applausi scroscianti dalle tribune. Nuovo mini break ospite però con Pesaro avanti a condurre 11-14 ma Soverato non molla e riagguanta la parità con Demichelis 14-14. Partita bella al “Pala Scoppa” con il pubblico sempre rumoroso che incita le ragazze del presidente Matozzo. Sul 171-7 entra Caravello per Zanotto.

Doppio errore delle marchigiane e più due per la squadra di Saja che adesso conduce 19-17 con Pesaro costretto al time out. Manfredini e calabresi sul più tre, 21-18 con il “Pala Scoppa” una bolgia. Soverato a più cinque adesso 23-18 con altro time out chiesto da coach Bertini. Al rientro in campo accorcia le distanze la vice capolista portandosi 23-20 ma Karakasheva regala quattro set point al Soverato; Santini annulla il primo ma Costanza Manfredini mette a terra la palla del 25/21 con Soverato adesso avanti due set a zero. Terzo parziale che inizia come i precedenti in equilibrio , 4-4, con Pesaro sotto di due set ma deciso a non mollare. E’ del Soverato il primo allungo in questo set con Manfredini, 12-8 per le “cavallucce marine” e coach Bertini chiama time out per la sua squadra in netta difficoltà.

Ancora Soverato alla ripresa del gioco con le calabresi adesso sul più cinque, 15-10. E’ dominio totale adesso per la squadra di Saja con le ospiti che non riescono a reagire e con coach Bertini che ricorre al suo ennesimo time out sul 17-11. Carlotta Zanotto e più sette per le locali, 19-12 mentre nel Mycicero Bertini opta per qualche cambio per cercare di recuperare una situazione sempre più complicata. Murone di Manfredini e vola Soverato 22-13. “Pala Scoppa” tutto in piedi per questo finale di set entusiasmante. Sono ben dieci i match point per il Soverato con Zanotto al servizio. E’ la bulgara Karakasheva a siglare il punto della vittoria per 25/15. Un successo prezioso quello contro Pesaro che aumenta certamente ancora di più la consapevolezza nelle ragazze di Saja di poter raggiungere i quartieri alti della classifica.

VOLLEY SOVERATO 3
MYCICERO PESARO 0

PARZIALI SET: 25/22; 25/20; 25/15

VOLLEY SOVERATO: Vujko ne, Travaglini 6,Caforio ne, Caravello, Bertone 8, Demichelis 4, Zanotto 5, Manfredini 19, Gennari, Karakasheva 10, Bisconti (L). Coach: Stefano Saja

MYCICERO PESARO: Mastrodicasa 4, Degradi 8, Olivotto 9, Ghilardi (L), Gamba (L), Kiosi 7, Di Iulio 1, Bussoli, Santini 11, Pamio 6, Rimoldi, Tonello 1. Coach: Matteo Bertini

ARBITRI: Di Bari Pierpaolo – De Simeis Giuseppe

DURATA SET: 26’, 25’, 21’. Tot 1h12’

MURI: Soverato 7, Pesaro 6

Saverio Maiolo
Ufficio Stampa Volley Soverato
www.volleysoverato.com
Fb: Volley Soverato Official Page
Twitter: @volley_soverato
Instagram:volley_soverato

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*