Armonie d’Arte, il 6 agosto dibattiti sul rapporto tra Cristianità e Islam

0
1483
armonie d'arte

Armonie d’Arte Festival non solo come “centro” culturale spettacolistico ma anche osservatore delle problematiche che investono il mondo intero. Infatti sabato 6 agosto, alle ore 19, al Parco Scolacium, “Medioevalità contemporanee: Permanenze, contrasti, sviluppi: il rapporto tra Cristianità e Islam” si svolgerà il secondo appuntamento di  “OLTRE LE QUINTE, reading, approfondimenti e dibattiti”, in collaborazione con una linea di attività collaterale del Festival, in collaborazione con la Libreria Ubik di Catanzaro Lido e curato anche da Armando Vitale, presidente dell’associazione Imes.

IBRAHIML’incontro, luogo in cui Storia e Cultura si incontrano, è una sorta di introduzione di “Francesco e il Sultano”, produzione originale di questa edizione incentrata sul tema del dialogo tra le religioni. Il protagonista sarà una figura di grande importanza e carisma, fondamentale nel dialogo tra Cristianità e Islam: padre Ibrahim Faltas.

Divenuto parroco di Gerusalemme nel 2004, è noto per essere stato testimone e per aver partecipato come mediatore durante il conflitto tra Israeliani e Palestinesi nel corso dell’assedio armato alla Basilica della Natività di Betlemme nel 2002. Di straordinaria importanza è stata la sua mediazione basata sul dialogo, riuscendo a trovare una soluzione tra le due parti in conflitto.

Accanto a padre Faltas il corrispondente RAI da Il Cairo (Egitto) per il Medio Oriente, Giuseppe Bonavolontà e il giornalista Rai e autore di “Francesco e il Sultano”, Francesco Brancatella.

Sarà questa una riflessione forte, in un sito come il Parco Scolacium con una grande testimonianza monumentale della volontà normanna a favore della cristianità nel periodo delle crociate, ma in un territorio che oggi rappresenta un nuovo approdo per mondi diversi e di diverso credo.

Come sempre ogni informazione su www.armoniedarte.com o al 366.436 2321

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.