La Fidapa di Soverato ha celebrato la “Cerimonia delle candele”

0
1347

Giorno 19 febbraio, presso  il ristorante La Perla, la Sezione FIDAPA di Soverato  si è riunita per celebrare la ricorrenza più importante dell’anno sociale: la “Cerimonia delle Candele”. La Cerimonia evoca l’unione simbolica di tutte le socie che oggi vivono in novanta paesi dei cinque continenti ed è l’occasione per sancire l’ingresso ufficiale delle nuove socie. La Presidente Ermelinda Lifrieri, nel suo intervento, ha ricordato il significato fortemente simbolico di tale evento: “Nell’inverno del 1942, in un momento tragico della storia dell’Europa e del mondo, la presidente fondatrice della Bpw, Lena Madesin Philips istituì, nei giorni più cupi della seconda guerra mondiale, la cerimonia delle luci”. Ogni nazione, la cui delegata ne raccontava la storia, era rappresentata da una candela accesa, che veniva spenta se il paese che rappresentava era in guerra. Restavano accese solo le candele dei paesi liberi. Con questo gesto Lena Madesin Phillips ricordava, ai suoi compatrioti americani, le sofferenze dell’Europa e manteneva viva la fiamma della speranza.

Così è nata la tradizione che vuole ogni anno le socie della BPW Internazional riunite, anche in date differenti, per far vivere la speranza in tutte le donne che nel mondo sono vittime di ingiustizia e sono private delle libertà fondamentali a causa di conflitti. L’augurio della presidente è che in questo terzo millennio la “Cerimonia delle Candele” possa sempre più essere il simbolo di una grande luce e un messaggio di gioia e di pace.” Alla cerimonia è intervenuta la vice presidente del distretto Sudovest Giusy Porchia e le presidenti delle sezioni dei vari club presenti sul territorio La Cerimonia delle Candele ci suggerisce che è dovere delle donne portare la luce dove non c’è, dove altre donne, che vivono sotto cieli lontani, non godono di diritti. Purtroppo ci si accorge della luce solo quando è assente. Ci sono ancora battaglie difficili da vincere, come la lotta contro la violenza sulle donne, la parità salariale, la difesa del territorio. Servirà un po’ di tempo per cambiare il mondo, e le donne ci riusciranno se parleranno con una sola voce, perché sono loro il motore del cambiamento!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.