Piccoli talenti, quando la spontaneità dei bimbi diventa arte. I vincitori del festival firmato Fma (video).

0
2112
piccoli talenti
Giuseppe Bortolotti

A spuntarla su tutti sono stati alla fine il piccolo Giuseppe Bertolotti, vincitore assoluto del festival e primo classificato per la sezione canto, che ha conquistato tutti con la sua chitarra al collo e la sua interpretazione spigliata della mitica Don Raffaè di Fabrizio De Andrè. Sul podio anche la coppia di ballerine Alessia Ciaccio ed Elisabeth Macrì (danza) e i Twin Jazz Annarita e Domenico Anania (strumento). Ma come ha detto Enzo De Carlo, patron del Cantagiro, giurato d’eccellenza della kermesse che ha preso il via ieri sera nell’arena all’aperto dell’istituto Fma. “Questi piccoli sono già per me artisti nell’essersi messi in gioco davanti a tutti con la spontaneità propria dei bambini – ha detto de Carlo dalla postazione dei giurati, sottolineando “il piacere di vedere la passione per l’arte nei più piccini e di sostenerli e dando loro un’opportunità”.

Un concetto sottolineato anche da Domenico Gareri (Life Communication), autore e conduttore tv in giuria insieme alla coreografa e ballerina Janaina De Oliveira e a Franco Procopio, decano del teatro calabrese. “Come ha detto papa Francesco i bambini insegnano a noi adulti come rapportarsi con gli altri, essendo privi della nostra doppiezza”, ha chiarito Gareri, “ecco perché stanno lanciando da questo palco un grandissimo messaggio educativo per noi”. E’ anche vero che “se la prestazione deve migliorare devono saperlo, nell’ottica dell’impegno e dello sforzo per ottenere i risultati”, ha commentato Procopio, mentre per la De Oliveira “bisogna solo ringraziare suor Ausilia e gli organizzatori perché tutte le esibizioni rappresentano una grande bellezza”.

I ragazzi del gruppo GLIN autori della sigla

Esibizioni tutte di livello, va detto, dal canto che ha spaziato dalla lirica (Allison Conte) alla musica pop, con Laura Pausini in testa tra i numi tutelari, oltre a Giorgia e all’immancabile Francesco Gabbani, scelti dalle piccole cantanti Raffaella Circosta, Fulvia D’Amato e Giorgia Maria Voci. Divertenti e d’impatto poi le performance di danza moderna con il duo vincitore e le brave Sara e Sofia Gualtieri, la chitarra felicemente suonata da Simone Procopio per finire con “Body percussion” della band a quattro di Saverio Stranieri, Francesco Zaccone, Vito Cristofaro e Gerardo Capezzera.

Donatella “masterchef” cannoli siciliani

Una serata di emozioni non solo festivaliere, ma all’insegna di condividere la passione per la musica nell’ampio spazio del cortile con un numeroso pubblico, schiere di bambini in vena di cantare e ballare per accompagnare i coetanei del talent, cameramen, giornalisti, famiglie, buongustai interessati al menù tipico che ha dato da molto fare fino a oltre mezzanotte alle volontarie di Mettiamoci il cuore. Accanto ai panini con salsiccia e alle patate come da tradizione, grande entusiasmo per i cannoli siciliani doc realizzati da Donatella Paolino, mamma-volontaria di Modica (Rg).

I vincitori

Suor Ausilia, direttrice Fma, chiamata sul palco alla proclamazione dei vincitori da Paolo Sia, che ha presentato la serata, ha ringraziato gli sponsor, la giuria, i partner come Radio Valentina ma soprattutto i ragazzi e le tante famiglie presenti, cuore pulsante di una comunità che continua a esprimere talento a tutti i livelli, facendo dell’insegnamento di Don Bosco e Madre Mazzarello, tutto rivolto alla crescita spirituale oltre che intellettiva dei giovani, il suo punto di forza. A stasera per la finalissima della seconda serata, nella quale si esibiranno quindici ragazzi sempre a partire dalle 20 circa (stand gastronomici aperti dalle 19).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*