Pietragrande (Cz), nuovo incidente stradale: “In quel tratto si corre troppo”.

0
784

“Qui si corre troppo e se può essere vero che alcuni tratti di strada non sono in condizioni ottimali è altrettanto vero che questa non può essere una scusa”. Questo il monito che Saverio Sica, comandante della Compagnia dei carabinieri di Soverato, aveva affidato solo due settimane fa alle nostre colonne, quando a causa di un sorpasso azzardato si era verificato un brutto incidente stradale tra auto e camion in galleria, all’altezza di Copanello (Cz). Un allarme che stamattina è tornato immancabilmente attuale, con l’incidente che si è verificato intorno alle 10.30 tra una Mercedes e una Fiat Bravo nei pressi del distributore di benzina “Tamoil”, sulla statale 106 all’altezza di Pietragrande di Stalettì. Due i feriti, non gravi per fortuna, dei quali uno è stato trasportato per accertamenti all’ospedale di Soverato. Ma il punto è: dopo anni di incidenti anche drammatici sempre nello stesso tratto della 106 jonica, quale analisi è doveroso fare e quali misure prendere? Di chi sono le responsabilità?

“E’ vero che esistono in quell’area alcuni tratti che andrebbero mantenuti meglio o ammodernati. Ma tutte queste osservazioni non bastano a giustificare la vera causa di questa scia di incidenti e di sangue: la velocità”, ammonisce Sica. “Se ce la si vuol prendere con l’Anas e appigliarsi a quest’unico argomento, si sappia che non è una scusante, perché il vero problema sono le trasgressioni costanti degli automobilisti che noi constatiamo proprio in quella zona”, continua Sica. “Abbiamo da tempo intensificato i controlli alla circolazione stradale, elevando multe per eccesso di velocità o sorpasso azzardato – conclude il capitano – che spero possano avere anche un effetto preventivo sugli automobilisti”.

Sorpassi azzardati che secondo indiscrezioni pare siano alla base sia dell’incidente nella galleria di Copanello delle scorse settimane, sia dell’episodio avvenuto pochi chilometri più in là questa mattina.

t.p.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*