Scuola Soverato, da settembre unico istituto: soppresso il comprensivo Ugo Foscolo.

0
4431

“Per la prima volta rispettati i tempi previsti dalla normativa e garantiti i tempi per i provvedimenti da parte dell’Ufficio scolastico regionale, che ha lavorato insieme alla Regione per raggiungere il risultato migliore possibile nel rispetto degli indirizzi e delle linee guida nazionali”, ha annunciato nei giorni scorsi Federica Roccisano, assessore regionale al lavoro e all’istruzione, nel commentare la delibera della giunta regionale de 30 dicembre scorso che ’approva il piano di revisione della rete scolastica e della programmazione dell’’offerta formativa della Regione Calabria per l’’anno scolastico 2016/2017. Il piano di dimensionamento recepisce le note dei presidenti delle province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia che sostanzialmente non modificano gli assetti precedenti, e le delibere del Consiglio Provinciale di Cosenza e Reggio Calabria con alcune parziali modifiche. E prevede inoltre l’’eliminazione di alcune reggenze dirigenziali che, considerata l’’attuale organizzazione scolastica, si è ritenuto preferibile accorpare.

Tra queste ultime, stante la delibera del Consiglio provinciale di febbraio 2015 sotto allegata, dovrebbe esserci proprio l’Istituto comprensivo Ugo Foscolo di Soverato, che comprende la scuola media di via Amirante, la scuola elementare di via Castagna e la scuola dell’infanzia Nicholas Green. Una decisione che era già stata approvata in consiglio d’istituto dal circolo Ugo Foscolo, oltre che deliberata dal commissario straordinario Salvatore Mottola di Amato agli inizi dello scorso anno. Proprio di quest’ultima delibera commissariale prende atto il provvedimento del consiglio provinciale – firmato dalla dirigente dell’epoca, dottoressa Anna Perani, e ora recepito dalla giunta regionale – approvando la soppressione dell’Ic Ugo Foscolo, che sarà quindi accorpato all’istituto primo di Soverato, per costituire un unico circolo che riunisce gli istituti cittadini di scuola primaria e secondaria di primo grado. “Un’impostazione sposata dall’attuale amministrazione provinciale, sia per la necessità di rientrare nei parametri del Miur che per una questione oggettiva di efficienza e razionalità”, conferma il vicepresidente della Provincia, Marziale Battaglia.

L’istituto comprensivo Ugo Foscolo era da qualche anno sottodimensionato rispetto alla soglia minima dei 600 alunni. Come riporta la delibera provinciale contava infatti su 535 iscritti nell’anno 2014/2015, con la direzione in reggenza di Domenico Agazio Servello, dirigente di ruolo dell’Itg Malafarina. Una situazione che, come spiega lo stesso Servello, comporta minore capacità strategica sia dal punto di vista finanziario che organizzativo. “L’accorpamento con l’istituto primo, che stava di poco sopra la soglia prevista (614 iscritti secondo la delibera provinciale), oltre a recare il vantaggio dell’unificazione degli orari e dell’offerta didattica per tutti gli alunni di Soverato, potrebbe portare migliori prospettive in termini di finanziamenti e dotazione di personale”. commenta sempre Servello, ricordando che “la tendenza generale è ormai quella di avere istituti oltre i mille iscritti”.

Teresa Pittelli

(Di seguito la delibera del consiglio provinciale di Catanzaro sul dimensionamento scolastico).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.