Scuole Soverato: iniziati i lavori a “Cardillo”. Le novità dalla mensa ai buoni-libri

0
1649
Daniela Prunestì (foto Giancarlo Alcaro)

Buone notizie per gli scolari dell’istituto comprensivo di largo Cardillo a Soverato Superiore, nel quale già lunedì scorso sono cominciati i lavori di ripristino della struttura, che era stata oggetto di carotaggi e altri esami statici durante i primi mesi dell’anno, dopo la chiusura improvvisa a gennaio 2015 in seguito alla caduta di alcuni calcinacci. “L’obiettivo è finire i lavori in tempi brevi in modo da restituire la scuola agli alunni già entro il mese di ottobre”, annuncia Daniela Prunestì, consigliera comunale delegata alle politiche scolastiche. E non c’è solo la ripresa delle lezioni nella storica scuola del borgo tra le azioni che la consigliera sta mettendo in campo in uno dei settori più delicati e importanti per la comunità. “Abbiamo anche intenzione di incentivare le iscrizioni dei bambini al proprio quartiere, traendone indubbi benefici”, sottolinea Prunestì.

Per tutti i bimbi e le loro famiglie, poi, importante l’annuncio sulla liquidazione in tempi certi del contributo comunale alle librerie per l’acquisto dei libri scolastici: “Negli anni scorsi si sono verificati spiacevoli inconvenienti, con il Comune in fortissimo ritardo e le librerie che a un certo punto non hanno più consegnato i libri gratuitamente, non potendo più accollarsi il credito – rileva Prunestì – e con l’ingiusta discriminazione tra chi poteva pagare e chi non poteva permetterselo”. La consigliera fa sapere di aver convocato la libreria Incontro in Mondadori di Soverato e Pensieri e Parole di Satriano per concordare la consegna gratuita dei libri e la rapida liquidazione da parte del Comune.

Prunestì intende a breve incontrare anche la Siarc e la nutrizionista responsabile delle mense scolastiche delle scuole primarie, in modo da trovare un punto di equilibrio tra le ragioni e le indicazioni osservate dall’azienda e le lamentele arrivate a fine anno da più genitori sulla qualità e quantità dei pasti distribuiti ai bambini. Mentre per quanto riguarda il costo dei buoni, se per quest’anno è difficile incidere per una questione di tempi e di bilancio già delineato, l’intenzione per i prossimi anni è quella di tornare sulle tariffe cercando di abbassarle il più possibile. “La linea guida è sempre la collaborazione e il confronto costante con i genitori”, chiarisce Prunestì.

La consigliera sottolinea infine la pulizia di questi giorni al verde che circonda l’istituto “Ugo Foscolo” di via Amirante, che a partire da quest’anno ospiterà anche la scuola elementare, con entrata indipendente, cinque aule, sala mensa e laboratori. La struttura dell’ex scuola elementare lì accanto, invece, è stata ceduta in locazione alla Provincia per ospitarvi i ragazzi dell’istituto tecnico commerciale, che non saranno più costretti alle lunghe marce per andare nel periferico istituto di Satriano Marina. “Un’operazione che alleggerirà notevolmente le casse comunali, dal momento che la Provincia si assumerà tutte le spese ordinarie e straordinarie di gestione, oltre a versare il canone di locazione”, spiega Prunestì. Una serie di azioni e annunci che faranno tirare un sospiro di sollievo a mamme e papà alle prese con l’inizio dell’anno scolastico, visto che sembra proprio che a prendere in mano le redini della politica scolastica ci sia qualcuno che conosce la materia di prima mano. E che è disponibile a vederla con gli occhi dei genitori e dei bambini, oltre che della burocrazia ministeriale (riproduzione riservata)

Teresa Pittelli

.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.