Serena Vaccaro: da Soverato a RadioAssaggi per divulgare arte e scienza (passando per NanoGagliato).

0
2805

Comunicare l’arte e la scienza. Anche e soprattutto ai bambini. Con laboratori didattici nei musei, progetti con le scuole, e ora addirittura con una radio, “Radio@ssaggi”, che ogni mese dalla libreria “Assaggi” dello storico quartiere romano S. Lorenzo trasmette imperdibili puntate in cui si intrecciano arte, cultura e attualità visti sempre dal punto di vista della scienza. A tenere insieme tutti questi fili è una (non ancora) trentenne di Soverato, Serena Vaccaro, che dopo la laurea in scienze applicate ai beni culturali alla Sapienza di Roma non si è mai più fermata, percorrendo a grandi passi tutte le tappe che l’hanno portata a essere un’esperta del settore, tra innovazione e creatività.

Dopo la specializzazione in didattica museale, con un master all’Università Roma Tre, sono state tantissime le collaborazioni importanti, dall’associazione Amici del Museo Pigorini di Roma, con cui ha svolto laboratori didattici di vario tipo per scuole di ogni ordine e grado e per la sezione di bioarcheologia, alla realizzazione del progetto Essere Bambini a Roma con il liceo classico Vivona e al progetto Un Neanderthal tra i banchi di scuola nella scuola elementare Viscontino; dall’evento Light: turn on the light on science al Planetario romano, nell’ambito della promozione della didattica dell’evoluzione umana, all’ideazione e realizzazione del laboratorio Romani all’osso al Porto di Traiano. Serena ha all’attivo anche alcune campagne di scavo, tra le quali una in Armenia che “è quella che mi ha lasciato di più il segno”, spiega all’Esuberante.it, e collaborazioni internazionali come lo studio e analisi della controfacciata dipinta da Mattia Preti a Malta. L’amore per l’arte, e per la sua città di adozione, Roma, l’ha inoltre spinta a creare insieme ad Antonio Tribuzi la pagina Instagram @romafasognare per promuovere le bellezze della città eterna.

insideout_podcast1Ma se l’attività didattica nelle scuole sull’evoluzione umana e sull’antropologia fisica è attualmente la cosa che la impegna e l’appassiona di più, la grande idea – insieme all’amica-ingegnere chimico Valeria Persichetti – è stata quella di ideare e realizzare “Radio@Ssaggi”, un progetto di comunicazione della scienza nato nelle stanze della Libreria Assaggi, il primo “science bookshop” in via degli Etruschi a Roma. Le due ragazze sono anche autrici e conduttrici della radio, che in dieci puntate sta accompagnando gli ascoltatori in un viaggio tra le scoperte scientifiche del momento, non disdegnando riferimenti al mondo del cinema, della musica e della letteratura. Il duo Vaccaro-Persichetti ha già all’attivo quattro puntate, tra le quali un interessante focus sulla scienza che sta dietro al film InsideOut, più quella che vi proponiamo qui sotto, dedicata al festival delle Nanoscienze che si tiene ogni anno in luglio nel borgo di Gagliato (Cz). Le conduttrici hanno intervistato Paola Ferrari, cofondatrice del Festival, e Domenico Aspro, vicesindaco di Gagliato, che hanno focalizzato l’attenzione, tra le altre cose, sull’importanza della nanotecnologia applicata alla medicina, su “Nanopiccola”, la sezione dedicata ai bambini, e sull’incredibile exploit del festival, che richiama nel paesino calabrese scienziati da tutto il mondo ed è stato inserito tra gli eventi di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Buon assaggio!

Teresa Pittelli

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.