Soverato, tutti pazzi per il fitwalking! Grazie a due “guru” instancabili…

0
2390
fitwalking
Fausto Certomà e Donatella Grazioso

Fitwalking è una attività sportiva ormai virale in tutta la Calabria e Soverato è stata una delle prime a contagiarsi con la tendenza grazie a Donatella Grazioso, che da un paio d’anni insieme a Fausto Certomà sta insegnando ai soveratesi l’arte del camminare bene e i benefici che la pratica di questa attività porta alla salute e all’anima. Ma esattamente cosa è il fitwalking? Per chi non se la cava con l’inglese sarebbe “camminare per la forma fisica”. Camminare bene e con tecnica per migliorare il nostro stato fisico, emozionale e di salute, perché con i tempi che corrono riuscire a ricavare tempo ed energia per fare sport è a dir poco complicato. Invece “camminare con regolarità aiuta a raggiungere gradualmente un miglior equilibrio fisico e a incrementare progressivamente lo stato di benessere -spiega Grazioso – con il vantaggio di essere accessibile a tutti”.

fitwalking Soverato
Fitwalking in pineta a Soverato. Immagine: Donatella Grazioso

Fausto Certomà, istruttore e formatore territoriale di fitwalking, sostiene che oltre a questi benefici, si insegnano le tecniche per un corretto svolgimento dell’esercizio: migliorare la postura del corpo e trasformare la naturale forma di locomozione quotidiana in un’attività motorio-sportiva. “Il fitwalking è ottimo per il miglioramento di tutte le complicanze ortopediche causate da una scorretta postura, e soprattutto come metodo preventivo di alcune patologie cardiovascolari o metaboliche come il diabete, legate a un sbagliato stile di vita”, assicura Certomà.

Il bello di questo sport è che non è una attività limitante, ci sono livelli in base alle possibilità fisiche di ogni persona. È una attività di aggregazione a portata di tutti dove si punta a vincere la battaglia alla sedentarietà, ma soprattutto a migliorare l’umore, l’autostima, l’equilibrio personale. “Lo sport del sorriso” come lo definisce Grazioso, mette al centro la persona e non l’atleta come succede nelle discipline agonistiche. Col sistema del sorriso, questi istruttori calabresi hanno dato una nuova spinta a uno sport fino a qualche anno fa considerato di nicchia. Il fitwalking non solo incide sul miglioramento della qualità di vita delle persone, ma fa riscoprire il territorio. Grazie all’Asd Calabria fitwalking molte strade e punti d’interesse turistico sono stati ripristinati e riaperti al pubblico, per permettere lo svolgimento di manifestazioni sportive come il Roccella Fitwalking.

Questa manifestazione sportiva non agonistica il prossimo 26 di luglio si svolgerà a Roccella non solo allo scopo di avvicinare tutti alla pratica motorio-sportiva, ma con i suoi due percorsi di 6 e 8 km concentrerà l’attenzione dei partecipanti sul bellissimo paesaggio della Costa dei Gelsomini. “A passo di fitwalking i partecipanti potranno attraversare, accompagnati dalla musica, i luoghi più suggestivi e rappresentativi della città dove incontreranno punti di ristoro e figuranti in abiti d’epoca, ma soprattutto potranno fare il giro della collina sulla quale si erge il castello medievale che sovrasta Roccella, godendo di un paesaggio spettacolare e abbracciando con lo sguardo tutta la costa da Punta Stilo a Capo Spartivento”, si legge sul sito fitwalking.it. Per partecipare alla terza edizione del Roccella Fitwalking contattare faustocerto@alice.it. Partenza ore 18,30, costo iscrizione € 5, parte del ricavato andrà all’Unitalsi, sottosezione di Locri.

Isabelle Nieto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.