Summer Arena, il day after degli operatori commerciali: niente facili entusiasmi ma ottimismo.

0
2522
commerciali
commerciali
L’arena questa mattina prima di essere ripulita

Mentre nel prato sintetico della Summer Arena gli operai della EsseEmme Musica cominciavano a ripulire i rifiuti, comincia un giro della zona che tenendo conto del movimento di ieri sera appare abbastanza pulita. La prima tappa è il bar Centofiori davanti a piazza Nettuno, tipico posto “tuttofare” aperto fino a tardi dove trovare dal gelato alla gastronomia ai tabacchi. Dunque meta prevedibilmente designata delle folle della Summer Arena allestita pochi passi più in là. “Abbiamo avuto risultati positivi per quanto riguarda gli incassi. L’afflusso di gente, soprattutto famiglie alla fine del concerto, è stato considerevole. Siamo fiduciosi che la manifestazione porterà in qualche maniera un incremento nei guadagni”, commentano i titolari.

La pineta questa mattina
La pineta questa mattina

Lì vicino, in via Aldo Moro, il titolare dell’hotel degli Ulivi racconta che per il concerto sono state prenotate 7-8 camere, “anche se il concerto in sé non influisce tanto sulle prenotazioni stagionali”. Quello che l’esercente alberghiero tiene a precisare è il fatto che “magari questo tipo di eventi faranno sì che il nome della città sia ricordato e rivalutato a livello turistico anche in bassa stagione, grazie al ritorno di immagine di averla associata ad artisti di grande portata come Fedez o Mannoia”. A fare la differenza sarebbe dunque una diffusione dell’immagine positiva della città – come già ai tempi in cui si teneva a pochi metri da qui il Magna Graecia Film Festival – più che un’impennata diretta delle prenotazioni estive, conclude l’albergatore.

CorsoIl bar Perri, storico caffè e pasticceria in via Magna Graecia, è rimasto aperto straordinariamente per il concerto rimandando la solita chiusura delle 21. “I risultati ci sono stati, ma niente di eclatante. I clienti hanno acquistato qualche caffè o brioche molto spesso solo per poter usare il bagno. Comunque visto l’aumento di gente continueremo ad aprire durante i concerti .- ha spiegato il titolare – ma non le altre sere del periodo estivo”. Master Pasta, una nuova gastronomia che ha aperto da un mese puntando sui piatti di pasta, vicino al consolidatissimo alimentari Gregorio che offre invece salumi e prodotti tipici di alta qualità, spiega che l’aumento di movimento per adesso non è sembrato includere grossi aumenti nelle vendite, ma che in ogni caso la speranza di migliorare c’è, anche per le prossime date. Entusiasmo convinto, invece, per la Trattoria dal Maestro, sempre in zona. Pareri anche discordi poi, in giro, fuori dalla zona “Summer Arena”, anche se i commenti social di bar e ristoranti sono più ottimisti che critici.

Qualche presenza in più dopo mezzanotte si è notata anche sul Corso, sebbene quest’anno le saracinesche siano abbassate tranne poche eccezioni (come ieri sera Carpisa e Artigianato Gioffrè), mentre esercenti e bar raccontano di presenze “nuove” anche stamattina, persone non del posto che hanno pernottato a Soverato e dintorni e sono rimaste dopo il concerto.

Isabelle Nieto

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.