Waterfront Soverato: Tar fissa udienza al 19 gennaio su ricorso ditta Procopio.

0
2207
Progetto Waterfront Soverato

Udienza fissata al 19 gennaio sul ricorso della ditta Procopio di Catanzaro, seconda classificata alla gara d’appalto per 2,8 milioni di euro per la riqualificazione del waterfront di Soverato, che con un ricorso depositato nei giorni scorsi ha chiesto anche il decreto di sospensione dei lavori in urgenza, inaudita altera parte, oltre che l’annullamento dell’aggiudicazione alla ditta Mirabelli, impresa cosentina arrivata prima. Non riscontrando i motivi di gravità e urgenza richiesti per la concessione del decreto, i giudici del Tar Calabria hanno fissato al 19 gennaio l’udienza per valutare la richiesta della concessione della sospensione cautelare dei lavori, richiesta che potrà in quella sede essere quindi rigettata o in alternativa concessa con ordinanza.

La ditta Procopio contesta, attraverso il ricorso dell’avvocato Francesco Masciari del foro di Catanzaro, le valutazioni della commissione di gara e alcune presunte irregolarità con riguardo al rispetto dei tempi che devono intercorrere tra l’ultima delle comunicazioni sull’aggiudicazione definitiva e la stipula del contratto (cosiddetta clausola di stand still). Il Comune da parte sua si difende opponendosi alle richieste e puntando sulla regolarità di ogni passaggio procedurale. Tra meno di un mese, dunque, si assisterà al prossimo importante snodo giudiziario per definire la questione, mentre intanto proseguono i lavori sotto la direzione di Margherita Delfino, architetto soveratese, lavori che hanno già contemplato l’abbattimento della villa comunale che lascerà posto al progetto waterfront della ditta Mirabelli.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.