Festa Ausiliatrice 2016, immagini e video (con karaoke by don Gino&don Pasquale).

0
1868

 

ausiliatrice
Nuovi cooperatori freschi di promessa (foto Gabriele Francavilla)

Una festa assai sentita quella di Maria Ausiliatrice 2016, che si è rinnovata ieri con la commozione e il valore in più, quest’anno, dell’accoglienza dei dieci cooperatori salesiani (Gabriele Francavilla, Vito Voci, Martina Calandriello, Mariella Pisano, Rossella Scalzo, Lucia Tavella, Vincenzo di Pietro, Riccardo Screnci, Cinzia Squillacioti, Carmen Tedesco), che si aggiungono alle dieci nuove cooperatrici Adma appena designate. La solenne messa celebrata nel cortile delle Figlie di Maria Ausiliatrice, davanti alle statue dell’Ausiliatrice e di don Bosco, ha dunque segnato l’ingresso dei nuovi cooperatori nella famiglia salesiana, affidati come tutti i fedeli – ha spiegato il parroco don Pasquale Rondinelli durante l’omelia – al manto dell’Ausiliatrice.

Partecipata la processione, non solo dai fedeli storici come le ex allieve Fma, l’Adma, le associazioni e i parrocchiani, ma da tanti ragazzi dell’oratorio, della Pgs, delle scuole salesiane e da moltissimi bambini, attenti e pazienti nel percorrere il lungo cammino che per via S. Giovanni Bosco, viale Magna Graecia fino al Corso, per poi arrivare in oratorio dove si è celebrata un’allegrissima festa per Maria Ausiliatrice e per la famiglia salesiana che si rinnova. A parte i fuochi d’artificio iniziali e il ricchissimo buffet dolce e salato preparato come ogni anno dai parrocchiani, i fuochi d’artificio veri sono cominciati con il karaoke scatenato da un ispirato Paolo Sia, che è riuscito a far esibire il direttore dell’istituto salesiano don Gino Martucci e don Pasquale (video in alto), a far ballare le cooperatrici e le volontarie sulle note di Se mi lasci non vale (video in basso) e far scattare il trenino con Azzurro (video in basso), passando per Perdere l’amore, cavallo di battaglia di Attilio Amadori e balli di gruppo apprezzati sia dai liceali che dai bimbi e dagli adulti. Una festa di comunità, quella comunità che Soverato si onora di avere grazie all’opera salesiana dell’istituto, delle Fma dirette da suor Ausilia De Siena e della parrocchia, che porta frutto nella formazione dei ragazzi nel segno dell’allegria, della solidarietà, della ricerca di sé anche attraverso l’amore per gli altri.

Teresa Pittelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.