Isca (Cz): “Raccolta differenziata iniziata con successo”. Il sindaco Pantusa interviene sulla svista di Legambiente.

0
1346
Carlo Pantusa

“La raccolta differenziata è iniziata da circa due settimane e questo primo periodo di rodaggio sta andando in maniera eccellente, anche oltre le aspettative, forse perché una parte della popolazione del borgo era già abituata in qualche modo a dividere l’umido dagli altri materiali”. Questo il commento di Carlo Pantusa, a due settimane circa dallo start della raccolta porta a porta a Isca superiore, sulla situazione della rsu nel Comune da lui guidato. “A giorni inizierà la raccolta anche in marina, con l’obiettivo di superare il 42% della media nazionale già dall’anno venturo”, spiega il sindaco, ricordando che la svolta della raccolta differenziata ha un valore ambientale e di salute per i cittadini, ma anche di risparmi in termini economici.

Quanto al “caso” portato alla ribalta dall’ex sindaco Pierfrancesco Mirarchi dell’errore di Legambiente nell’assegnare a Isca un premio tra i Comuni ricicloni (ieri l’associazione ha ufficializzato con un comunicato l’errore di scambio con il Comune di Jacurso, che aveva raggiunto la percentuale del 44,5% nel 2013, anno nel quale a Isca il porta a porta non era iniziato, ndr), Pantusa vuole precisare di aver immediatamente avvertito gli organizzatori della svista, e di non essere andato a ritirare il premio proprio per questo motivo. “Con l’avvio della differenziata e l’intensa attività amministrativa che portiamo avanti, ho fatto il mio dovere segnalando l’errore, ma non avevo certo il tempo né il compito di mettermi a fare l’investigatore per scoprire come mai avessero sbagliato e a chi andasse il premio”, chiosa il primo cittadino con un po’ di ironia.

Pantusa tiene a ricordare, oltre all’avvio della raccolta differenziata, l’impegno attuale sul fronte dell’ottenimento dei mutui con la Cassa depositi e prestiti, circa 1 milione e 170 mila euro ottenuto di recente che si somma al milione e 200 mila euro ricevuto in precedenza, per pagare i debiti pregressi del Comune. Legambiente ha comunque dato atto al sindaco di Isca del merito di aver cominciato la raccolta differenziata – raccolta differenziata che ancora stenta invece in altri Comuni del soveratese – con l’augurio del raggiungimento di risultati sempre più soddisfacenti.

Teresa Pittelli

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.