“La Regina Dada” il 19 aprile al Teatro Auditorium Unical

0
1260
la regina dada teatro

Pianista jazz, Stefano Bollani sarà in scena martedì 19 aprile al Teatro Auditorium Unical in veste di autore teatrale e attore in “La regina Dada”, scritto a quattro mani con l’attrice, danzatrice e sua compagna di vita Valentina Cenni. Uno spettacolo in cui la drammaturgia si fonde con la musica per provare a esplorare i territori della creatività, sfuggendo al senso comune e alle rigide convenzioni umane, al di fuori della spirale del tempo. Inserito all’interno della stagione denominata “Oltre la scena”, lo spettacolo è la storia di due persone che tentano di trovare un modo di comunicare – spiega Bollani – e lo fanno attraverso al musica. Vorrebbero fare a meno delle parole.

MargheritaCenniValentina Cenni e Stefano Bollani, insieme sul palco, racconteranno l’inedito percorso di una regina di fiaba, che abdica, fugge nella notte e si rifugia dal suo maestro di musica, per cercare la verità oltre il ruolo impostole in una vita predeterminata. Rinunciando alle parole tenta di capire qual è il vero potere dell’essere umano, finalmente libero dalla manipolazione di un destino già scritto. Simbolo del rifiuto di ogni definizione che possa ingabbiare e limitare lo spirito creativo, mette in dubbio la certezza di tutte le convenzioni, indicando nella rinuncia al suo ruolo l’unica strada autentica per trovare se stessa.

VALENTINA CENNI
Ha studiato danza classica e contemporanea e si è poi diplomata all’ Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’ Amico”. Le sue collaborazioni sono tra le più svariate: da “Il compleanno di Pinter” per la regia di Fausto Paravidino al “Cyrano di Bergerac” di e con Alessandro Preziosi, all’“Otello” di e con Luigi Lo Cascio. Per Rai3 è protagonista di “Babele” di Letizia Russo. Per la tv ha recitato in “Non uccidere” di Giuseppe Gagliardi e, per il cinema, ha interpretato il ruolo di Micol nel film di Sergio Castellitto “Nessuno si salva da solo”. È esperta di danza col fuoco e fotografa (ha realizzando copertine di libri per Mondadori e di dischi per ECM, Universal). Ha inoltre ideato e realizzato il videoclip del brano “Arrivano gli alieni” di Stefano Bollani.

STEFANO BOLLANI
Musica come enorme gioco da re-inventare in continuazione, da solo o con i compari più diversi. Bollani sale alpianosul palco per imparare ogni sera qualcosa e “perché è più conveniente che pagare uno psicanalista”. Cerca stimoli ovunque, in tutta la musica del passato ma soprattutto esplora il presente, l’attimo, improvvisando a fianco di grandi artisti, come il suo nobile mentore Enrico Rava, Richard Galliano, Bill Frisell, Paul Motian, Chick Corea, Hamilton de Holanda. Con lo stesso animo si insinua all’ interno di orchestre sinfoniche come la Gewandhaus di Leipzig, la Scala di Milano e l’Orchestre National de Paris, facendosi prendere per mano da direttori coraggiosi e entusiasti come Riccardo Chailly, Krjstian Jarvi, Daniel Harding. Insieme al bassista Jesper Bodilsen e al batterista Morten Lund, da 12 anni, cerca il modo di far vivere al pubblico lo stesso divertimento che provano loro ogni qual volta le voci dei loro strumenti si uniscono. Celebra la forma-canzone fianco a fianco con Caetano Veloso e Hector Zazou, ma anche insieme a noti conterranei quali Irene Grandi, Fabio Concato, Elio e le storie tese. Quando non suona, scrive libri o inventa spettacoli teatrali come “Primo Piano”, con la Banda. In radio, complice quel geniaccio di David Riondino, ha dato vita al “Dottor Djembè”, onnisciente musicologo che ha sparso semi di ironia e sarcasmo per svariati anni dai microfoni di RadioRai3. In tv, dopo l’esperienza alla corte di Renzo Arbore, si è lanciato per Rai3 in jam-session di parola e musica in due stagioni del suo “Sostiene Bollani”. Tutto sempre per comunicare gioia. “Joy in spite of everything”, come recita il titolo di un suo recente lavoro per ECM, prendendo in prestito una frase del grande Tom Robbins.

Prevendita
InPrimafila Viale G. Marconi, 140 Cosenza – 0984.795699 dal lunedì al venerdì h 9:30 – 13:00 / 16:30 – 19:30 sabato h 9:30 – 13:00. Prevendita online www.inprimafila.net

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.