M5S soveratese, stasera con Alessandro Di Battista al Bounty test di partecipazione sul territorio.

0
1691
di battista
Alessandro Di Battista, foto da lacnews24.it

Stasera farà tappa a Soverato, nei locali all’aperto del disco-pub “Bounty” sul lungomare Europa, il tour estivo “Costituzione coast to coast” del parlamentare del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista. L’incontro si terrà a partire dalle 21 e Di Battista insieme ai parlamentari calabresi del M5S – come annuncia un comunicato del collega di partito e deputato catanzarese Paolo Parentela – spiegherà le ragioni del “no” alla riforma costituzionale promossa dal governo Renzi.

Per l’occasione, gli attivisti di Soverato e del Meetup di Squillace, hanno deciso di organizzare una raccolta fondi per le popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia, destinando parte degli incassi derivanti dalla vendita di panini e bibite durante la serata. “Il tour di Alessandro Di Battista – spiega Parentela – è servito per sensibilizzare gli italiani sul referendum costituzionale che si terrà il prossimo autunno. La scarsa informazione fornita dalle televisioni avrebbe potuto portare gli italiani a scegliere senza avere contezza dell’importanza della riforma costituzionale promossa da Renzi, Boschi e Verdini”. Il M5s “non si oppone semplicemente alla riforma, vuole anche fornire ai cittadini gli strumenti necessari a decidere con coscienza sulle modifiche strutturali che potrebbero essere introdotte nel nostro ordinamento. Prime tra tutte la fasulla abolizione del senato, che viene presentata come un’occasione per ridurre i costi della politica – sottolinea Parentela – ma che in realtà riduce semplicemente gli spazi democratici a disposizione dei cittadini”.

“Domani sarà importante una massiccia partecipazione da parte dei cittadini, anche perché sarà un’occasione per fornire aiuto alle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto. Invitiamo tutti a venire e a portare un indeciso – conclude Parentela – che potrà avere altre informazioni utili sulla ‘deforma’ costituzionale di Renzi”. Quella di stasera potrebbe essere quindi un’occasione anche per testare la partecipazione al movimento a Soverato e dintorni.

Il Meet Up cittadino era stato molto attivo e organizzato nel 2013 (portavoce allora era l’architetto Giada Mete), con riunioni settimanali e operazioni di critica e denuncia su temi soprattutto ambientali. In tanti tra intellettuali-attivisti come Mimmo Loiero, giornalisti e politici avevano partecipato attivamente al gruppo (allontanandosene però in seguito), e il M5S portò a casa anche a Soverato un notevole 21,53% alle europee del 2014, con oltre 1.100 voti.

Finita quell’epoca, si attende ora – e l’incontro al Bounty potrebbe essere una prova – di capire chi sono i volti, nuovi o della prima ora, e gli obiettivi del Movimento sul territorio, che intanto conta su un certo numero di attivisti che animano anche il gruppo fb Soverato 5 stelle e sul Meet up di Squillace (Cz). “I banchetti/gazebo limitrofi al disco-pub Bounty saranno benvenuti. Per i motociclisti in particolare, in possesso di uno scooter, propongo – scrive ad esempio in quest’ultimo gruppo l’attiva Nausica Scalese – il percorso Le Castella-Soverato insieme ad Alessandro Di Battista”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.