Satriano, “A merenda con il guerriero”. Aggregazione e solidarietà per Orlando

0
1672
a merenda con il guerriero

A Satriano l’appuntamento con Orlando il Guerriero si rinnova presso l’Oratorio Centro Giovanile “Don Bosco”, dove ci si ritrova, dopo qualche settimana dalla finale del  torneo di calcetto “Un goal per Orlando”, esortati e ospitati dall’Associazione Don Bosco e Noi Onlus, per vivere un’ulteriore  esperienza di aggregazione e solidarietà, la Merenda con il Guerriero. A proporre l’iniziativa è stata la Maria Sofia Santaguida, spinta dalla sua innata passione nel settore della pasticceria, in virtù della quale ha realizzato, da sola, una smisurata quantità di dolci per ogni gusto e in ogni forma; una proposta accolta fin da subito anche dalla signora Elisa Squillacioti che ha offerto tutte le bibite per l’occasione.

a merenda con il guerrieroTante altre persone hanno voluto collaborare all’allestimento del ricchissimo buffet di dolci corredato anche dal banco dei prodotti senza glutine, curato dalla signora Liliana Buzzoni, referente dell’AIC Calabria Onlus. L’iniziativa che ha sollecitato l’intero paese di Orlando e che si è svolta in Oratorio, luogo dove lo stesso ha trascorso la sua fanciullezza e la sua adolescenza, ha avuto una brillante risposta sia in ordine della presenza fisica che della solidarietà economica.

Grande emozione per la grata presenza all’evento di alcuni suoi familiari, un’emozione che ha trovato culmine durante la diretta su facebook che Orlando ha seguito insieme alla mamma Cosmina e a Don Alessandro e alla quale risposto con un’immediata videochiamata da New York,  regalando attraverso la sua immagine e la sua voce, seppur fragile e stanca, una carica indicibile di gratitudine di amore e di speranza. La lunga mano solidale e costante dell’intera comunità di Satriano si fa più prossima ad Orlando anche attraverso la presenza fisica del parroco don Alessandro Iannuzzi, che a “tempo pieno” come il buon Samaritano si è posto accanto a lui nella conquista della sua “causa vitale”.

Don Alessandro con assoluta disponibilità ha abbracciato e contemplato questa difficile e delicatissima situazione supportandola, in modo davvero singolare, a livello umanitario ma soprattutto nella dimensione spirituale e della fede. Ora Satriano, senza mai spezzare la rete di solidarietà che si è rapidamente estesa in tutto il territorio calabrese e oltre, attenderà Orlando al prossimo appuntamento, quello più importante: il suo rientro al termine di questa ardua impresa; un rientro che lo vedrà sicuramente protagonista di una festa assai più grande, la festa per la sua Vita.

Teresa Marotti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.