Soverato, Davoli, Satriano e S. Sostene: per Arpacal superati limiti inquinamento da colibatteri.

0
8075
arpacal
Immagine di repertorio
“Il Dipartimento di Catanzaro dell’Arpacal ha comunicato nella giornata di ieri ai sindaci dei Comuni di Soverato, SatrianoDavoliSan Sostene che a seguito dell’intervento di martedì 6 settembre 2016 le analisi delle acque di balneazione hanno dato esito sfavorevole per superamento dei valori di Escherichia Coli  nei punti di campionamento”. Questo il comunicato arrivato stamattina dal dipartimento di Catanzaro dell’Arpacal, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, a firma dell’ufficio comunicazione dell’ente.
L’agenzia preannuncia comunque a brevissimo le analisi suppletive per una rivalutazione dello stato delle acque, ma intanto chiede ai Comuni interessati da queste non conformità  “di voler comunicare alla scrivente agenzia le misure di gestione intraprese, applicate all’area destinata alla balneazione, ai sensi dell’art. 5 comma b del D.Lgs. 116/08”; oltre a essere comunicate al pubblico, tali misure sono funzionali a individuare ed eventualmente rimuovere le cause che hanno tali non conformità”.
L’agenzia nel comunicato non fa riferimento a quanto occorso nei giorni scorsi al depuratore del Corace a Catanzaro, dove a causa di un furto dei cavi elettrici l’impianto è risultato totalmente fuori uso, costringendo l’ufficio igiene ambientale di Palazzo De Nobili a invitare i cittadini a evitare la balneazione lungo il litorale jonico catanzarese a causa dello sversamento in mare dei liquami. Una raccomandazione estesa poi nei giorni seguenti a cittadini e turisti anche dal sindaco di Borgia, Elisa Sacco. A quanto si apprende dall’agenzia, però, i valori del soveratese e il problema all’impianto del Corace non risulterebbero necessariamente legati. Si attendono ora comunicazioni dai sindaci dei Comuni interessati dall’odierno comunicato dell’Arpacal. Per quanto riguarda la costa ionica catanzarese, invece, l’attesa è per il completo ripristino dell’impianto di depurazione, in modo da valutare i valori batterici una volta cessata la causa degli sversamenti. Delucidazioni entrambe importanti in giornate che, sebbene di cattivo tempo nei giorni scorsi, fanno ancora sperare turisti e resindenti in un weekend di mare e bagni di fine estate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.