Carnevale Insieme 2015: una grande festa di popolo riporta il sorriso a Soverato

0
1734

.Una grande festa di popolo riporta il sorriso a Soverato. “Carnevale Insieme” 2015 con il suo schieramento undici carri e quasi un migliaio di figuranti ha richiamato in città tantissime persone, mostrando che quando si raccolgono energie positive e si collabora tra realtà vicine (Montepaone, Davoli, la parrocchia S. Maria della Pace di Satriano Marina e S. Sostene) si possono realizzare grandi eventi socio-culturali, anche a costo zero per il Comune. Tutto questo grazie agli sponsor, alla disponibilità dell’ente guidato dal commissarioSalvatore Mottola di Amato, all’associazione A Soverato che ha coordinato tutto il carnet e a Peppe Chiaravalloti, ormai storico organizzatore, oltre alle tante realtà e associazioni del territorio e ai quartieri soveratesi. Dopo la riuscita della festa dei bimbi in piazza Matteotti di sabato, ieri pomeriggio era grandissima l’attesa per l’arrivo dei carri in maschera alla stazione ferroviaria, emozionante non solo per i bambini ma anche per gli adulti.

elsa-annaEd eccoli arrivare in un trionfo di musica, coriandoli, colori e balli a tema, sotto l’occhio vigile di Lino Gerace, Tonino Pittelli e i Sognattori in versione “pagliacci”, che dal palco hanno commentato e illustrato ogni singolo carro, offrendo al pubblico intermezzi di musica e allegria e il mini-veglione finale. E così hanno sfilato, tra gli altri, carri che richiamavano la tradizione con le piccole pacchiane a fare da apripista, vetture che hanno intelligentemente inscenato la raccolta differenziata, tra vestiti di carta e plastica e grande scenografia sul riciclo, carri che hanno ricreato le atmosfere di Frozen per la gioia dei bambini e
altri che hanno portato in scena la pace nel mondo quantomai invocata proprio in queste ore, insieme a un mare colorato di giovanissimi ballerini e ballerine. Molto allegri anche i carri organizzati dalle ludoteche.

carro-frozenSono filati lisci sia il piano sicurezza che quello del traffico messi in campo dagli organizzatori e attuati con la collaborazione dell’Associazione nazionale carabinieri e della Cisom Ordine di Malta, con il Corso chiuso fin dalle prime ore del pomeriggio per permettere ai piccoli e grandi spettatori di attendere i carri in tranquillità e divertimento. E visto che uniti si vince, oggi alle 18 a Montepaone lido era prevista la tradizionale commemorazione del “Nannu mortu” (rinviata per maltempo), per dare l’addio a questa riuscita e indimenticabile edizione del