Torta gelato “Cuor di Panna” per chi ha nostalgia…di un’estate al mare! (ricetta e foto)

0
4122
torta gelato

“Un’estate al mare
Voglia di remare
Fare il bagno al largo
Per vedere da lontano gli ombrelloni -oni- oni”

Un’estate al mare di Giuni Russo

Chi non ricorda questa bellissima canzone tormentone degli anni ’80? La nostra epoca d’oro, l’adolescenza spensierata, quanti ricordi, quante emozioni…Ricordi legati anche ai tanti gelati mangiati al mare sotto gli ombrelloni, in piscina, in piazza con gli amici. Gelati che ormai non si ricordano, perché tanti sono fuori produzione e gelati che hanno resistito negli anni, la cui fama non conosce alcun declino come l’icona del gelato industriale per eccellenza: il “cornetto” classico. Cono gelato alla panna ricoperto da granella di nocciole e croccante cioccolato, di una famosa casa produttrice di gelati industriali confezionati.

Io amo il cornetto e quando devo prendere un gelato confezionato, anche tra mille scelgo lui. E quando lgirovagando nel web mi sono imbattuta in questa torta che ricorda in tutto il mitico cornetto, mi son detta: la devo fare! Io adoro tutto quello che è homemade, mi piace riprodurre i prodotti più famosi di pasticceria e non solo, a volte è proprio una sfida con me stessa: provare e riprovare fino a quando non ottengo il risultato che mi aspetto. Oggi vi presento una versione golosissima di dolce freddo, una spettacolare torta gelato da preparare in pochissimo tempo perché anche col caldo… al dolce non si rinuncia. La ricetta Torta-cornetto Cuore di Panna è sul blog Rossella in padella. Io ho un po’ variato le dosi e qualche ingrediente. La ricetta è davvero semplicissima e il risultato di quelli che non ti aspetti, sembra davvero di mangiare un cornetto cuor di panna, formato torta però. Buonissima!

Parto dall’idea base della mia torta Cheesecake (che per questa ricetta richiede cottura) per proporvi questa torta facile ed economica, per finire con un meraviglioso ripieno di panna, cioccolato fondente e nocciole.

Ingredienti per uno stampo di 20/22 cm di diametro

Difficoltà: bassa; tempo di preparazione: 30 minuti; tempo di cottura: 15minuti; tempo totale: 40 minuti

Per la base
350 g di biscotti frollini (possibilmente senza olio di palma)
100 g di burro
20 g di zucchero di canna

Per la farcia

180 g di latte condensato fatto in casa o in tubetto
300 g di panna naturale da montare
15 g di zucchero a velo vanigliato
150 g di cioccolato fondente al 50%
80 g di burro

Per la copertura

100 g di cioccolato fondente al 70%
30 g di nocciole

Preparazione
Lasciate il burro fuori dal frigo finché non si sarà ammorbidito. Imburrate il cerchio apribile di uno stampo e foderatelo con strisce di carta forno (in questo modo il burro farà aderire perfettamente le strisce di carta).

La base
Sbriciolate i biscotti, aggiungete poi a poco a poco il burro fuso e lo zucchero di canna finché il tutto non sarà ben amalgamato. Distribuite il composto all’interno del cerchio, livellando e compattando bene con il dorso di un cucchiaio o con una spatola. Infornare a 160° per 15 minuti. Far raffreddare.

La farcia
Sciogliete il cioccolato con il burro a bagno maria o al forno microonde. Versatelo sulla base, cospargere uniformemente e fate raffreddare.
Montate la panna ben fredda con lo zucchero a velo e aggiungerne prima un cucchiaio al latte condensato mescolando velocemente, poi tutto il resto mescolando dall’alto verso il basso delicatamente. Distribuite livellando bene sulla base. Mettete in freezer per otto ore circa.

Finitura
Sciogliere il cioccolato al microonde e decorate la torta, cospargere il top con le nocciole tritate grossolanamente. Rimettete in freezer fino al momento di servirla.

  • TortagelatoCome fare il latte condensato

Ingredienti per un vasetto da 300g circa

350 ml di latte scremato
240 g di zucchero a velo
½ bustina di vanillina oppure mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia
30 g di burro

Preparazione

Mettere sul fuoco medio una casseruola il latte con il burro e farlo sciogliere. Unire poco alla volta lo zucchero a velo setacciato, mescolando continuamente con la frusta. Unire la vanillina oppure l’estratto di vaniglia. Mescolare sempre fino al bollore. Lasciare sul fuoco e sempre girando per altri 10 minuti, fino ad ottenere una crema. Spegnere, frullare per qualche minuto con il minipimer e far raffreddare bene.
Otterrete un latte condensato un po’ liquido, ma se lo volete più cremoso, farlo stare per altri 3-4 minuti sul fuoco, rimestando sempre.

Et voilà… fatta col Cuore… di panna questa volta!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.