Sam 2015: il diritto di mamme e bimbi ad allattare. Catanzaro c’è!

0
894

AgMJfHUCkrxauOEXj4SRL7LAc0Mh_1wIk39oCXf18oHCCatanzaro alla SAM c’è! La settimana mondiale dell’allattamento, organizzata per l’Italia dal Mami (movimento italiano allattamento materno) dal 1 al 7 ottobre ha portato ieri al parco della Biodiversità di Catanzaro ben dieci associazioni del territorio che si occupano di proteggere la fisiologia del parto e dell’allattamento, con iniziative sostenute da Provincia e Comune, Azienda sanitaria provinciale e Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio. Mamme e bambini di Catanzaro e provincia hanno affollato il parco, ieri mattina e ieri pomeriggio, tra lezioni di baby massage e baby-wearing (portare i bimbi in fascia per un contatto più prolungato con la mamma o il papà e una postura migliore rispetto al passeggino), canzoni, palloncini colorati e informazione, hanno trascorso ore di allegria e condivisione. Si è partiti dal flash mob alle 10 in maglietta bianca, e si è andati avanti fino alle 19 della sera, sul filo del tema scelto ques’anno: “Allattamento e lavoro: mettiamoci al lavoro!“, per sensibilizzare donne, aziende e decisori politici sul fatto che allattare e lavorare si può e si deve. Molto interesse e partecipazione anche da famiglie e passanti, spesso desiderosi di condividere esperienze e consigli. Anche oggi al Parco della biodiversità le volontarie delle associazioni faranno animazione e informazione, così come sul lungomare di Catanzaro lido. Le iniziative proseguono lunedì alle 17 con un incontro al Pugliese insieme alle ostetriche, e con “il the delle mamme” al bar Bausan mercoledì sempre alle 17 ( locandina a fianco).

Parco bio SAM 2“L’allattamento al seno è un diritto fondamentale dei bambini ed è un diritto delle loro mamme quello di essere sostenute nella realizzazione del loro desiderio di allattare. Per un neonato non c’è alimento migliore del latte della sua mamma. Il latte materno, infatti, apporta tutte le sostanze essenziali che gli assicurano un’ottima crescita; inoltre la sua particolare composizione nelle prime poppate (il colostro) gli garantisce importanti fattori protettivi in grado di salvaguardare la sua salute futura e difenderlo dalle infezioni.
Il latte materno non ha mai la stessa composizione nel tempo: per meglio adeguarsi alle necessità di crescita del neonato, infatti, nel tempo modifica la sua formula, rendendola unica e inimitabile”. Queste le indicazioni del ministero della Salute. Indicazioni che tra prassi ospedaliere sbrigative e talvolta errate, mancanza di informazione e sostegno adeguati, pressione sociale da parte di entourage parentali o amicali poco di sostengo all’avvio e alla prosecuzione dell’allattamento, vengono spesso disattese.

Bio SAM 3“Su circa 2200 donne che ogni anno partoriscono qui al Pugliese secondo le nostre statistiche solo il 10% viene intercettato dai sostegni organizzati sul territorio”, spiega  Licia Aquino, presidente dell’associazione Acquamarina di Catanzaro e ostetrica all’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. “Ma allattare non è automatico, è un momento delicato che va preparato con informazione, serenità e consapevolezza già in gravidanza, possibilmente seguendo uno dei corsi pre-parto organizzati dal distretti socio-sanitari sul territorio. Occorre poi un sostegno subito dopo il parto, e supporto anche in seguito, quando la donna lascia l’ospedale e si trova a casa con il bambino magari in preda a dubbi o piccole difficoltà che sembrano insormontabili e con il giusto aiuto sono invece facili da risolvere”, prosegue Aquino. “Le pratiche ospedaliere spesso non aiutano e vanno assolutamente modificate, come ad esempio la separazione di mamma e bambino per molte ore dopo la nascita, che qui è di prassi se il bimbo nasce di notte. Una cattiva abitudine che può influire negativamente sull’avvio dell’allattamento, che va iniziato immediatamente dopo il parto – sottolinea Aquino – quando mamma e bimbo sono massimamente predisposti all’attaccamento”.

parco bio SAM bio SAM 4“L’allattamento serve anche a ricostruire il legame spezzato da un parto traumatico come il cesareo, e aiuta mamma e bambino a superare quel momento di choc”, evidenzia Cristina Masiani, referente di Catanzaro dell’associazione nazionale Innecesareo onlus che si occupa della prevenzione dai cesarei non necessari. “Le iniziative di oggi sono frutto di un percorso di rete tra associazioni che proteggono la fisiologia e la naturalità del parto e dell’allattamento, in virtù del protocollo firmato quasi un anno fa proprio nella sala conferenze del Pugliese-Ciaccio”, ricorda Masiani. Tra le associazioni presenti alla Sam di Catanzaro: Acquamarina, Innecesareo, Tabit, Assoagry, L’Acchiappasogni, Il respiro della vita, Naturalmentemamme, Csv, Comitato buona nascita.

Tra le altre indicazioni ministeriali alle quali porre attenzione sui vantaggi dell’allattamento materno per il bambino: la riduzione dell’incidenza e della durata delle gastroenteriti, la protezione dalle infezioni respiratorie, la riduzione del rischio di sviluppare allergie, miglioramento della vista e dello sviluppo intestinale con riduzione del rischio di occlusioni. Per la mamma è pratico ed economico, non ci sono costi di preparazione ma è sempre disponibile e alla giusta temperatura.  L’allattamento al seno stimola la naturale contrazione dell’utero riducendo il naturale sanguinamento post-partum e consentendo all’utero di tornare alle dimensioni normali più velocemente. Inoltre favorisce la perdita di peso e il recupero della forma fisica. Alcuni studi, inoltre, hanno ipotizzato che l’allattamento al seno riduce il rischio di osteoporosi dopo la menopausa e contribuisce anche a ridurre il rischio di cancro al seno e all’ovaio. Generalmente le cause che portano ad abbandonare l’allattamento sono la scarsa informazione sulle conseguenze o il mancato sostegno alle giovani madri in un periodo, quello post-parto, spesso caratterizzato da fragilità psicologica (http://www.salute.gov.it).

Sabato 3 ottobre Parco della Biodiversità Mediterranea (Scuola Agraria)
Ore 10:00 flashmob in contemporanea con le altre piazze d’Italia per sostenere l’allattamento materno. Indossare una maglietta bianca.
  Ore 10:00-12:30 16:30-18:30 punto informazioni nel parco – dimostrazioni gratuite di supporti per portare in fascia – pannolini lavabili – baby massage.
Domenica 4 ottobre Parco della Biodiversità Mediterranea (Scuola Agraria)
Ore 10:00-12:30, 16:30-18:30 punto informazioni nel parco – dimostrazioni gratuite di supporti per portare in fascia – pannolini lavabili – baby massage.
Lungomare Catanzaro Lido (Ancora)
Ore 10:00-12:30, 16:30-18:30 punto informazioni – dimostrazioni gratuite di supporti per portare in fascia – pannolini lavabili – baby massage.
Lunedì 5 ottobre Azienda Ospedaliera “Pugliese Ciaccio” (Biblioteca H Pugliese)
Ore 17:00-18:30 incontro aperto con le Ostetriche: “Allattamento e lavoro: mettiamoci al lavoro!”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*